Stampa
Mercoledì 23 Luglio 2014 11:05

Pazienti con dolore alla spalla soffrono di una malattia della cuffia dei rotatori? – Revisione sistematica

 

o24image002La malattia della cuffia dei rotatori (RCD) consiste in una tendinopatia di 1 o più dei 4 muscoli che insieme formano la cuffia dei rotatori, una lesione a tutto o parziale spessore dei tendini della cuffia, o borsite della borsa subacromiale. La borsite subacromiale, o la tendinopatia, o entrambi possono portare a una entità clinica nota come sindrome della lesione subacromiale che è spesso caratterizzata da dolore alla spalla durante l’abduzione del braccio tra 60° e 120 °. Questa caratteristica, nota come arco doloroso, suggerisce un disturbo subacromiale della cuffia dei rotatori. L’esatto meccanismo generante queste condizioni è sconosciuto e questo ne preclude una definizione ...

IMPORTANZA. La malattia della cuffia dei rotatori (RCD) è la più comune causa di dolore alla spalla secondo i medici.

OBIETTIVO. Effettuare una meta-analisi per identificare i criteri diagnostici di RCD.

ORIGINE DEI DATI. Ricerca strutturata in MEDLINE, EMBASE e CINAHL dai primi articoli pubblicati a quelli pubblicati in maggio 2013. SELEZIONE DEGLI STUDI. I criteri di inclusione sono: (1) anamnesi, esame fisico, o test clinici in materia di RCD; (2) dettagli di sensibilità e specificità degli strumenti usati negli studi; (3) uso di uno standard di riferimento, avendo pre-specificato i criteri diagnostici; (4) presentazione di dati originali, o che questi dati originali sia fruibili agli autori dell’articolo; e (5) pubblicazione in una lingua che sia quella madre di almeno uno degli autori (danese, olandese, inglese, francese, tedesco, norvegese, spagnolo, svedese).

RISULTATI E MISURE. Rapporti di probabilità (LRs) tra sintomi e segni di RCD e uno strappo muscolare, rispetto a uno standard di riferimento accettabile; punteggi di qualità assegnati usando il punteggio Rational Clinical Examination score (RCEQS) e giudizi negativi valutati con il sistema di valutazione Quality Assesment of Diagnostic Accuracy Studies tool. RISULTATI. Ventotto studi hanno valutato l’esame dei pazienti da parte di medici specialisti. Solo 5 studi hanno raggiunto un punteggio RCEQS di livello 1-2. Gli studi con punteggio RCEQS di livello 1-2 includono 30-203 soggetti con una prevalenza di RCD che va dal 33% al 81%. Tra i test di provocazione del dolore, solo il test dell’arco doloroso ha avuto un punteggio LR (LR maggiore di 2.0 se risultato del test positivo; (3.7 [95% CI, 1.9-7.0]); LR pari a 0.36 se risultato del test normale; (0.36 [95% CI, 0.23-0.54]). Tra le prove di resistenza, quelli di resistenza alla rotazione esterna (LR, 7.2 [95% CI, 1.7-31]) e interna (LR, 5.6 [CI 95% 2.6-12]) sono stati i migliori descrittori della lacerazione a tutto spessore della cuffia. Il test di abduzione (LR, 3.3 [CI 95% 1.0-11]) potrebbe aiutare ad identificare i pazienti con RCD. Il test di resistenza alla rotazione interna con risultato normale identifica nella maniera migliore i pazienti con lacerazione parziale della cuffia (LR , 0.04 [95% CI, 0.0-0.58]).

 

Articolo completo qui (sito esterno): 

http://www.progettoasco.it/numero-24-luglio-2014-pazienti-dolore-spalla-soffrono-malattia-cuffia-dei-rotatori-revisione-sistematica/#.U8-JW-N_sxR



 

 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 23 Luglio 2014 11:22