Stampa
Giovedì 21 Febbraio 2013 10:42
Nelle donne maggior rischio di fallimento nelle protesi d'anca

L'impianto di una protesi per l'anca ha maggiori possibilita' di non essere una soluzione efficace e duratura per le donne che riportano percentuali di fallimento maggiori degli uomini. Si tratta di una'indagine effettuata da Maria Inacio del Southern California Permanente Medical Group di San Diego. La sostituzione totale dell'anca e' eseguita molto piu' spesso nelle donne e lo studio californiano ha analizzato i fattori di rischio dell'artroprotesi relativi al sesso del paziente e alle differenze anatomiche uomo-donna. La ricerca ha coinvolto ben 35.140 persone sottoposte alla sostituzione totale dell'anca e le ha seguite per tre anni.
Le donne rappresentavano il 57,5% dei pazienti, la cui eta' media era sessantasei anni.
Dai risultati e' emerso che le donne hanno maggiori possibilita' degli uomini di soffrire di complicazioni e di necessitare di ulteriori interventi dopo aver subito una artroprotesi totale dell'anca. "Il ruolo del sesso in relazione al fallimento di un impianto dopo l'artroplastica dell'anca e' molto importante e va considerato come tale nella gestione del singolo paziente e nell'innovazione dei dispositivi attuali", hanno spiegato gli autori nello studio pubblicato su Jama Internal Medicine.
Per approfondimenti





Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Febbraio 2013 10:49