Stampa
Venerdì 16 Marzo 2012 23:41

Scoperta una molecola che ha un ruolo chiave nella lombalgia (dei topi)

Scoperta una molecola che ha un ruolo chiave nella lombalgia e anche in altri dolori acuti, come la cervicalgia, tutti dovuti al fisiologico invecchiamento della colonna vertebrale.
Infatti, ricercatori dell'Universita' Cattolica - Policlinico universitario ''Agostino Gemelli'' di Roma hanno scovato una molecola, ''NF-kB'', responsabile della degenerazione dei dischi intervertebrali, che inizia gia' a 30 anni, soprattutto se si adotta uno stile di vita sedentario.
E' emerso che quando NF-kB diventa iperattiva all'interno delle cellule dei dischi intervertebrali, innesca una serie di reazioni deleterie che finiscono per alterare la struttura fisiologica della colonna. Ma non e' tutto, i ricercatori hanno visto che ''spegnendo'' NF-kB con un ''farmaco sperimentale'', e' possibile rallentare la degenerazione dei dischi intervertebrali. La ricerca e' stata eseguita da Enrico Pola, e di Luigi Aurelio Nasto, dell'Universita' Cattolica - Policlinico Gemelli di Roma, diretto da Carlo Fabbriciani.
Lo studio e' stato realizzato in collaborazione con il gruppo di ricerca dell'Universita' di Pittsburgh diretto da Paul Robbins e da James Kang.
I risultati del lavoro saranno presentati e premiati con l'ISSLS Award il 31 Maggio ad Amsterdam presso l'Auditorium dell'Amsterdam RAI Congress and Exhibition Venue. Lo studio, inoltre, ha vinto in Italia la prima Edizione del Premio Biospina per la migliore ricerca di base della Societa' Italiana di Chirurgia Vertebrale. Gli esperti hanno scoperto i meccanismi che innescano questi processi degenerativi della colonna.
Lo studio e' stato condotto su particolari topi di laboratorio affetti da ''sindrome progeroide'', ovvero animali geneticamente programmati per invecchiare rapidamente. I topi normali invecchiano lentamente e muoiono a circa 2 anni di eta'. ''I topi progeroidi che abbiamo utilizzato - spiegano i ricercatori Pola e Nasto - invecchiano piu' rapidamente (anche se in modo del tutto simile ai topi normali) e muoiono a circa 8 mesi di vita. Questi topi, quindi, permettono di studiare i meccanismi dell'invecchiamento in tempi piu' brevi e con costi ridotti.
I topi progeroidi mimano perfettamente il processo di degenerazione della colonna vertebrale e dei dischi intervertebrali, che si verificano nei pazienti anziani e permettono quindi di sperimentare nuove terapie in modo piu' semplice ed efficace''.
I ricercatori dell'Universita' Cattolica hanno scoperto che NF-kB ha un ruolo nella degenerazione della colonna vertebrale. Esistono gia' molti farmaci che interagiscono in qualche modo con NF-kB, spiega il professor Pola, sebbene nessun farmaco specifico pro- o anti-NF-kB sia ancora stato reso disponibile per l'applicazione clinica.

Issls Prize Winner: Inhibition of Nf-kb Activity Ameliorates Age-associated Disc Degeneration in a Mouse Model of Accelerated Aging   

Nasto, Luigi A. MD; Seo, Hyoung-Yeon MD; Robinson, Andria R. BS; Tilstra, Jeremy S. MD, PhD; Clauson, Cheryl L. PhD; Sowa, Gwendolyn A. MD, PhD; Ngo, Kevin BS; Dong, Qing BS; Pola, Enrico MD, PhD; Lee, Joon Y. MD; Niedernhofer, Laura J. MD, PhD; Kang, James D. MD; Robbins, Paul D. PhD; Vo, Nam V. PhD

http://journals.lww.com/spinejournal/Abstract/publishahead/Issls_Prize_Winner___Inhibition_of_Nf_kb_Activity.98374.aspx

 




Ultimo aggiornamento Martedì 08 Gennaio 2013 11:26